sabato 19 aprile 2014

Ricominciamo da Qui...

Ricominciamo da qui, se ti va... Riominciamo lasciando vagare i nostri pensieri nell'oscurità, lasciamoli vagare cullati dal mare, e noi due abbracciati, Ricominciamo da qui, Dove le parole si incontrano, si confrontano e si fondono, dove le emozioni ei brividi si fanno strada, dove la consapevolezza, la fiducia nell'altro, sono una cosa certa, Torniamo ad essere Noi, un'entità unica, che si arricchisce dalle nostre singolarità, Ricominciamo da Qui.. Da una fotografia da guardare insieme, tu poggiata al mio petto, che la indichi e sorridi, ricominciamo da qui, senza pensare al male ed al dolore, Torniamo alla poesia, all'amore, Ti prego Ricominciamo da Qui

martedì 16 novembre 2010

oltre il Silenzio...

Il mio contributo per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne; Questo video girerà per una settimana al Teatro Govi di Genova Bolzaneto in occasione della tavola rotonda omonima

domenica 23 maggio 2010

Lasciate che i pargoli vengano a Me...

E' un pò che mi ronza dentro,questo pensiero immondo, che mi sconvolge,ma ho voglia di espellerlo come un insetto pudrito! La pedofilia, soprattutto se attuata da chi dovrebbe curare e preservare l'innocenza dei bambini è raccapricciante! Quando poi si tradiscono gli insegnamenti evangelici diventa abominevole!

domenica 9 maggio 2010

Gabry...

video E' proprio guardando i bambini checi accorgiamo del tempo che passa! durante la mia ultima visita ho trovato un ragazzo maturo e sensibile che si è divertito ad assecondarmi nella mia passione fotografica! grazie Gabriele

mercoledì 17 febbraio 2010

Reportage: Tutta la vita dentro

Una piccola soddisfazione fotografica in questa giornata uggiosa; Il reportage "Tutta la vita dentro" dedicato al modo degli skaters è stato pubblicato su fotoUp sito:http://www.fotoup.net/ Ringrazio per l'aiutotecnico Michele bighignoli e per l'aiuto nella revisione del testo e la scelta delle foto Pasquale Senatore e Antonio Luca tre ottimi fotografi oltre che amici! Pubblico il testo del reportage e il link di fotoup Lo skate è uno sport relativamente recente, nato per permettere ai surfisti di allenarsi anche quando non c'erano le onde. Lo si pratica con una tavola di acero canadese munito di ruote e cuscinetti snodati che permettono i famosi tricks , particolari evoluzioni su di esso! di Guido Nardacci In Italia è arrivato alla fine degli anni 70 ed è diventato ben presto uno stile di vita. Il 1979 è l'anno del boom dello skate con strade e vie di tutta la penisola invase da ragazzini su quattro ruote. Proprio la pericolosità dovuta a strade con forti discese, Genova, la città dove vivo è la prima ad attuare il divieto di circolazione per gli skate sulle strade, divieto che successivamente viene esteso su tutto il territorio nazionale. Con il tempo però riacquista visibilità e rispetto fino ad essere riconosciuto come sport dal CONI: così ho deciso di fare luce su questo mondo parallelo. Mi sono avvicinato a loro sorridendo, all'inizio erano sospettosi; Mi hanno chiesto se volevo pubblicare le foto su un giornale per scrivere un articolo negativo su di loro. Del resto non hanno una bella fama; sono tipi strani, indisciplinati, almeno così dicono! Tutta la Vita Dentrohttp://www.fotoup.net/images/3354.jpg http://www.fotoup.net/galleria_fot/skater/ Poi, chiarite le mie intenzioni, mi hanno accolto e si sono messi a mia disposizione: poco dopo ero uno di loro e la mia reflex era invisibile, si sono lasciati andare ed io mi sono divertito moltissimo. Mentre scattavo ho iniziato a conoscerli e, forse ,a comprenderli: Sono sicuramente una tribù, con i loro segni distintivi, pantaloni larghi, scarpe da rapper e l'ipod alle orecchie mentre fanno quelle incredibili acrobazie! Hanno le loro regole, che tutti rispettano. C'è molto cameratismo ed il più bravo insegna al meno capace; sono disponibili e non c'è competizione tra di loro. Mi hanno in particolare colpito le norme non scritte che regolano quell'apparente caos; E' come se tutti danzassero all'unisono seguendo una partitura, un incedere cadenzato che crea uno spettacolo affascinante. Sono solo ragazzi... ed hanno tutta la vita dentro,con tutta l'energia e l'incosciente voglia di viverla